sabato 20 febbraio 2010

à la manière de Jude (Spirit Cloth)






Da tempo seguo il blog di Jude . Mi affascina il suo modo di creare un quilt, niente misure, niente imbottitura, solo strati di stoffa fissati con delle lunghe impunture. Spesso i margini dei pezzi di stoffa sono che utilizza per l'appliquè non sono ripiegati ma lasciati a vista sfrangiati. Usa stoffe di diverso spessore, velluti, cotone, pezzi di biancheria ormai lisa . Una delle sue opere è Alphabet soup. Per la lettera J c'é il joker, quando ho cominciato a pensare al quilt per Tommaso è stata la prima immagine che mi è venuta in mente e che ho disegnato sul grande foglio di carta da imballaggio che mi ha fatto da pattern.



Questo è il mio (modesto) omaggio a Jude

4 commenti:

nella ha detto...

Cara Lilli ieri sera ho visto il blog di Jude, per me è qualcosa di straordinario! Lei è una grande artista, si scosta tantissimo dalle tecniche americane moderne e va a riscoprire il "passato" usando colori naturali,fili colorati da recupero, stoffe consumate...e crea capolavori! Sono contenta che piace anche a te e mi sa...che il lavoro che hai appena finito somiglia un pò ai quilt di Jude.Dopo il trapunto ci fai vedere il risultato eh...?Ciao. Nella

nella ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
polladudu l.c. ha detto...

Hai visto come sono diversi i suoi lavori? Quando mi ha scritto un commento sul blog mi sono sentita come nella pubblicità di redbull.
Non penso di fare molto trapunto nella copertina perchè lavoro a mano ed ho poco tempo e voglio mandare presto il quilt al nipotino. Mi sembra che il quilt abbia un aspetto soffice e mi piace il contrasto con i colori forti ( da macho )che ho usato.
Ciao.
Lilli

jude ha detto...

:-)